Opera di Dorino Ouvrier

Anno 2018 - Dorino Ouvrier

Dorino Ouvrier si occupa di scultura dal 1977, anno in cui partecipò per la prima volta alla Fiera di Sant’Orso. Fino a quel momento gestiva un’officina, ma il lavoro non lo soddisfaceva; poco alla volta è diventato uno scultore a tempo pieno. I suoi inizi nella scultura risalgono comunque all’infanzia, allorché creava santoni su cirmolo durante le ore dedicate all’attività manuale.

Il noce è l’essenza che meglio corrisponde al suo stile ed alla sua idea di scultura. Questo artista infatti non ama curare i particolari né le proporzioni, ma valorizza piuttosto il movimento e la forza dei pezzi.

La sua produzione comprende molti bassorilievi e sculture in tuttotondo, che esegue principalmente su ordinazione. Le sue opere traggono ispirazione principalmente dai lavori agricoli e dalle feste di Cogne, ma i gruppi di persone e le folle restano fra i suoi temi preferiti.

I suoi personaggi raccontano la storia delle nostre radici, le storie di uomini piegati sotto il peso delle fatiche imposte dalla montagna e che riescono però ad alzarsi, al suono della festa, quando l’armonia delle fisarmoniche racconta la felicità della vita. Sono universi di personaggi che guardandoti sempre dritto in viso, senza mai abbassare lo sguardo, riassumono bene la fierezza del popolo della montagna.


Disponibilità Ciondolo: Sì

Per informazioni potete contattarci scrivendo a info@asiv.org